Carissime amiche e carissimi amici. Da qualche giorno si è conclusa anche la quarta tappa, quella che da Anguillara ci ha portati a Cesano. Sono stati due giorni davvero ricchi, come sempre di cultura, di novità, di approfondimenti, ma soprattutto due giorni trascorsi insieme camminando sulla nostra amatissima terra comune. Durante questa quarta tappa abbiamo scoperto la splendida chiesa di San Nicola a Cesano coi suoi affreschi così simili a quelli attribuiti alla scuola di Antoniazzo Romano della Cappella di San Sebastiano, all’Ospedale Vecchio a Bracciano.

Abbiamo scoperto la straordinaria ospitalità del professor Di Paola che ha messo a disposizione il giardino della sua abitazione. Ma abbiamo anche scoperto la vitalità delle associazioni (i cavalieri, la pro loco) di Cesano che non solo ci hanno fatto strada lungo il cammino, ma ci hanno anche preparato un pranzo eccezionale nel grande cortile del Casale dell’Agraria di Cesano di Roma.

Ora il testimone, per la quinta tappa, passa all’Università Agraria di Campagnano di Roma, che proprio a Cesano ha annunciato attraverso il suo presidente Roberto Piergentili di entrare a far parte del nostro progetto. Si tratta davvero di un gran bel risultato per la Terra Comune che si apre così anche verso l’area della Flaminia. Altra importante novità è stata la presenza a Cesano di Marco Santurbano, presidente dell’Università Agraria di Tolfa, che potrebbe presto annunciare l’adesione di questa storica realtà al nostro progetto.
Un sentito ringraziamento va a tutte le associazioni che ci hanno permesso di realizzare questa tappa, oltre alle due già citate anche Terre Sabatine, e gli ospiti che hanno partecipato al nostro evento: Giacomo Sandri, presidente del Parco Regionale di Veio, il Parco di Bracciano e Martignano, il XV Municipio di Roma, alla associazione Cassiavass gestori del Casale per la disponibilità, allla Protezione Civile di Cesano che ci ha accompagnato durante gli attraversamenti e lungo il percorso, Il Consorzio di Navigazione del Lago di Bracciano e infine tutto il consiglio e la presidente, Caterina Mancini, dell’Università Agraria di Cesano di Roma che si sono prodigati.

Anche in questa occasione vi invitiamo a visitare il racconto fotografico di queste splendide giornate attraverso gli scatti di Claudio Fiorucci.