Università agraria di Bracciano

Anche per Bracciano, così come per Manziana, l’origine degli usi civici da cui poi nascerà l’Università Agraria, risalgono ai tempi in cui la città era capitale del Ducato omonimo, appartenuto alla famiglia Orsini, tra le più influenti del patriziato romano. Le aree attribuite ai cittadini di Bracciano in uso civico erano, in linea di massima quelle a Sud della città, i cosiddetti Quarti.

Dopo la costituzione del Regno d’Italia anche a Bracciano venne istituita l’Università Agraria. Mentre a Manziana l’intera universalità dei cittadini ha i diritto di essere utente dell’Università Agraria, a Bracciano sono utenti solo i cittadini che fanno apposita richiesta di iscrizione. Attualmente, su una popolazione pari a circa 20 mila abitanti, si stima che gli utenti siano circa 4.000. Negli anni recenti l’Ente è tornato in possesso di una importante area, quella del Quarto di Santa Lucia, precedentemente utilizzato dalla Scuola di Artiglieria come poligono di esercitazione.

Estensione: 2400 HA

Numero Utenti: 4000 circa