Cosa sono le Terre Comuni

Con il termine Terre Comuni vogliamo indicare tutti quei terreni che sono sottoposti a un regime particolare di proprietà, la proprietà collettiva. Rientrano all’interno di questa categoria diversi tipi di terreni; dai demani statali a quelli degli enti pubblici locali. Si tratta di regimi di proprietà collettiva della terra che sono amministrati da organismi rappresentativi delle comunità cui sono riferiti gli usi civici di pertinenza: in genere, pascolo, raccolta del legname, semina. Sono istituti davvero molto antichi che risalgono ai tempi delle riforme agrarie della Repubblica Romana, quando i fratelli Gracchi tentarono di dirimere proprio le controversie tra  patrizi e plebei legati alla usurpazione di terre pubbliche da parte dei primi. Nel corso dei secoli questi territori hanno assunto diverse forme di governo: le comunanze, le vicinie, le università agrarie, le partecipanze, le regole, solo per citarne alcune.

Sono diffuse in tutta italia, soprattutto nel Lazio, ma anche in Umbria (Comunanza di Castelluccio di Norcia), Abruzzo (Isola del Gran Sasso) e sulle Alpi (per esempio le Regole Ampezzane e la Magnifica Comunità di Fiemme) . Anche all’interno del Comune di Roma  resistono due Università Agrarie: quella di Cesano, che aderisce ed è tra le fondatrici del del nostro progetto, e quella di Isola Farnese, sulla Cassia.

Il nostro obiettivo è quello di valorizzare questi territori, farli conoscere e far conoscere, attraverso di essi, l’eccezionale patrimonio umano, sociale, storico, paesaggistico, naturalistico che hanno permesso di preservare.

Cavallo sulle Terre Comuni di Manziana